Come scegliere la montatura giusta al proprio bambino

Scegliere gli occhiali da vista per i propri bambini a
volte può essere un'operazione difficile. I nostri piccoli passano il loro tempo
a giocare e sono spesso in movimento, hanno perciò bisogno di un paio di
occhiali comodi e resistenti, che uniscano funzionalità e durata. 

Divel

Coinvolgerli
direttamente nel processo d'acquisto, facendo loro scegliere il modello e il
colore della montatura, è un passo essenziale da compiere perché gli occhiali
siano accettati. Bisogna infatti considerare che i bambini spesso non
percepiscono l'importanza delle lenti da vista e possono considerare gli
occhiali soltanto come accessori portatori di un valore estetico, al pari
dell'abbigliamento. In questo articolo andremo a prendere in considerazione
insieme una serie di consigli utili per chi deve affrontare questa operazione.

 

 

1. Lo
spessore delle lenti

La
scelta delle lenti è uno dei fattori più importanti da esaminare prima della
selezione della montatura. Con in mano la prescrizione del vostro oculista,
potrete indirizzarvi dall'ottico di fiducia. In genere c'è una regola semplice
da seguire - per quanto riguarda le lenti spesse è preferibile una montatura piccola,
in modo da poter contenere il volume degli occhiali e lo spessore complessivo.
Nei casi di ipermetropia, una montatura più grande può rendere la lente più
spessa – con l'effetto di ingigantire gli occhi a causa della curvatura delle
lenti.

 

 

2. La
scelta del materiale per la montatura

La
scelta relativa al materiale di costruzione della montatura è molto importante
dal punto di vista della funzionalità e della durata degli occhiali da vista
per i nostri figli. Per quanto riguarda i bambini nella fascia 4-12 anni, la
scelta per il primo paio di occhiali ed i successivi ricade oggi principalmente
su modelli in plastica, materiale che offre caratteristiche di leggerezza e
durata. Per chi può spendere un po' di più, ci sono sul mercato nuovi composti
tecnologicamente avanzati e altamente resistenti, come il TR90, materiale
realizzato a partire da fibra di nylon e carbonio, estremamente leggero, che
non affatica le orecchie né appesantisce il naso. Il TR90 possiede alcune delle
caratteristiche di flessibilità e adattabilità tipiche della gomma, a cui si
aggiunge la memoria intelligente della forma del viso del bambino. A differenza
della gomma – che si deforma al caldo e sotto pressione, le montature
realizzate in TR90 non si rompono altrettanto facilmente.

Le
montature realizzate in acetato – con una struttura costituita da una barra di
acciaio inossidabile all'interno, sono in genere una buona scelta per chi non
vuole spendere troppo. Per bambini più grandicelli infine, le montature in
metallo possono essere una soluzione, grazie al supporto fornito dal nasello
che mantiene gli occhiali in posizione.

 

3.
Scegli la montatura per tuo figlio

Qualunque
sia la scelta relativa alla montatura, dobbiamo anzitutto considerare che i
bambini vogliono giocare. I loro occhiali devono essere facili da indossare,
non devono scivolare, cadere, né devono uscire le lenti dal loro incastro. Per
questa ragione è meglio dirigersi su modelli che al posto delle viti utilizzano
cerniere a molla – con aste in grado di flettersi verso l'esterno senza
rompersi. Infine gli occhiali devono essere realizzati in materiali
ipoallergenici.

Per
quanto riguarda le dimensioni, il bordo superiore degli occhiali non deve
superare la linea delle sopracciglia del bambino, mentre il bordo inferiore
della montatura non deve toccare le sue guance, nemmeno quando sorride.

 

4. Lo
stile

I
bambini amano occhiali alla moda, colorati e magari legati ai loro personaggi
preferiti. Far loro percepire gli occhiali come un elemento di stile e di moda
è il modo migliore per far passare quel senso di disagio tipico che prende i
più piccoli quando si tratta di indossare qualcosa per forza, con costrizione.
Per superare questa iniziale esitazione, durante la nostra visita al negozio di
occhiali possiamo presentare loro occhiali alla moda, scegliendo le opzioni più
cool, con colori brillanti e texture fantastiche, coinvolgendoli nella scelta
di stile. In alcuni casi gli stessi alter ego dei supereroi che i bambini
adorano, indossano occhiali, nel momento che i più piccoli si rendono conto di
questo, sarà tutto più facile.

 

5.
Gli accessori giusti sono tutto

Quando
si tratta dei più piccoli, gli accessori sono tutto, possono cioè rappresentare
quell'elemento concreto che rende gli occhiali utilizzabili dal bambino. I ganci
per le orecchie ad esempio sono molto utili per tutti quei i bambini molto
attivi che trascorrono il tempo correndo all'aria aperta. Ma per mantenere gli
occhiali al loro posto si possono utilizzare anche fasce per la testa in grado
di collegare entrambe le estremità delle aste. Gli occhiali in questo modo
risultano fissati, e la fascia, indossata nella parte posteriore della testa, è
un'opzione che molti gradiscono.

  

 

Fonte:
https://www.allaboutvision.com/buysmart/kidseyewear.htm

















































 


-
info@divelitalia.it